cebnews.eu

Antropologia socioculturale

L’antropologia socioculturale è un bagaglio usato per riferirsi all’antropologia sociale e all’antropologia culturale insieme. Alcune università, come la Boston University e la New York University, le collegano in un unico studio.

L’antropologia culturale della rubrica è generalmente applicata alle opere etnografiche che sono olistiche nello spirito, orientate ai modi in cui la cultura influenza l’esperienza individuale, o mirano a fornire una visione arrotondata della conoscenza, dei costumi e delle istituzioni di un popolo. L’antropologia sociale è un termine applicato alle opere etnografiche che tentano di isolare un particolare sistema di relazioni sociali come quelle che comprendono vita domestica, economia, legge, politica o religione, danno priorità analitica alle basi organizzative della vita sociale e si occupano di i fenomeni culturali sono in qualche modo secondari rispetto ai principali problemi dell’indagine scientifica sociale. L’antropologia socioculturale, che comprendiamo per includere l’antropologia linguistica, riguarda il problema della differenza e della somiglianza all’interno e tra le popolazioni umane. La disciplina è nata in concomitanza con l’espansione degli imperi coloniali europei, e le sue pratiche e teorie sono state messe in discussione e riformulate insieme ai processi di decolonizzazione. Tali questioni sono riemerse dal momento che i processi transnazionali hanno messo in discussione la centralità dello stato-nazione verso le teorizzazioni sulla cultura e il potere. Nuove sfide sono emerse come dibattiti pubblici sul multiculturalismo e il crescente uso del concetto di cultura al di fuori dell’accademia e tra i popoli studiati dall’antropologia. Questi non sono tempi da “business as usual” nell’accademia, nell’antropologia o nel mondo, se mai ci sono stati momenti del genere. Le domande sui processi culturali e sulla teorizzazione della “natura umana” sfuggono ai confini dell’antropologia come disciplina. I principali paradigmi che inquadrano la differenza culturale e gli universali umani sono profondamente contestati; migrazioni, crolli politici e riorganizzazioni sociali trasformano il contesto in cui la produzione di significati culturali e teorie della cultura sono state incorporate e riprodotte. Per molti di noi, questo è un momento in cui è necessario affrontare le grandi sfide con cui i nostri predecessori disciplinari hanno lottato: ridefinire il campo di indagine e ricerca in relazione a dibattiti che hanno un enorme significato nelle nostre vite e quelli delle persone che studiamo.

* La teoria dell’orientamento ai valori di Kluckhohn e Strodtbeck

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top