cebnews.eu

Conoscenza generale

La conoscenza generale è stata definita in psicologia differenziale come “conoscenza culturalmente valutata comunicata da una serie di media non specialistici” e comprendente un’ampia gamma di argomenti. Questa definizione esclude l’apprendimento altamente specializzato che può essere ottenuto solo con una formazione estesa e informazioni limitate a un singolo mezzo. La conoscenza generale è una componente importante dell’intelligenza cristallizzata ed è fortemente associata all’intelligenza generale e all’apertura all’esperienza. Gli studi hanno scoperto che le persone che sono altamente competenti in un determinato dominio tendono a essere ben informati in molti. Si ritiene che la conoscenza generale sia supportata da abilità di memoria semantica a lungo termine. Un numero di studi ha rilevato che i maschi tendono ad avere una conoscenza generale più ampia delle femmine, forse a causa delle differenze di genere negli interessi piuttosto che nella capacità di memoria. Recenti studi hanno rilevato che la conoscenza generale è associata all’esecuzione degli esami negli scolari e alle abilità di correzione delle bozze.

I ricercatori di psicologia differenziale definiscono la conoscenza generale come “conoscenza culturalmente valutata comunicata da una serie di media non specialistici”. Lo scopo di questa definizione comprende tutte le aree di conoscenza disponibili per i laici senza richiedere una formazione approfondita. La definizione esclude “effimeri” o informazioni confinate in un singolo supporto, come le sitcom televisive. I ricercatori hanno identificato 20 domini di conoscenza che soddisfano i criteri di cui sopra:

I punteggi più alti nei test di conoscenza generale tendono a segnare molto sui test di intelligenza. Il QI è stato trovato per prevedere in modo affidabile i punteggi delle conoscenze generali anche dopo aver considerato le differenze di età, sesso e cinque tratti della personalità del modello di fattore. Nella teoria dell’intelligenza di Cattell-Horn-Carroll, la conoscenza generale è considerata una componente dell’intelligenza cristallizzata. I test QI standardizzati possono quindi includere misure di conoscenza generale, come nel sottotest informativo della Wechsler Adult Intelligence Scale. La conoscenza generale è anche moderatamente associata all’abilità verbale, sebbene solo debolmente o per nulla con abilità numerica e spaziale. Come con l’intelligenza cristallizzata, è stato riscontrato che le conoscenze generali aumentano con l’età.

La ricerca ha trovato relazioni positive tra diversi domini di conoscenza, suggerendo che gli individui che sono altamente informati in un particolare dominio di solito hanno una buona memoria a lungo termine per informazioni fattuali in generale. A causa delle intercorrelazioni positive tra i domini della conoscenza, le differenze individuali nella conoscenza generale possono riflettere le differenze nella capacità di recuperare informazioni dalla memoria semantica a lungo termine. Un fattore generale di memoria semantica a lungo termine potrebbe essere spiegato dall’esistenza di un processo neurofisiologico sottostante responsabile della conservazione delle informazioni nella memoria a lungo termine. Differenze individuali nell’efficienza di tali processi potrebbero spiegare perché tutti i domini della memoria semantica sembrano intercorrelati.

Le persone con un alto livello di conoscenza generale tendono ad essere molto aperte a nuove esperienze e al tipico impegno intellettuale. La relazione tra apertura all’esperienza e conoscenza generale rimane solida anche quando il QI è preso in considerazione. Le persone ad alta apertura possono essere più motivate a impegnarsi in attività intellettuali che aumentano le loro conoscenze. Le relazioni tra la conoscenza generale e altri tratti del modello di cinque fattori tendono ad essere deboli e incoerenti. Sebbene uno studio abbia scoperto che l’estroversione e il nevroticismo erano correlati negativamente con la conoscenza generale, altri scoprirono che non erano correlati. Sono stati trovati risultati incoerenti per la coscienziosità.

La ricerca ha rilevato che in media i maschi tendono a ottenere punteggi più alti rispetto alle femmine nei test di conoscenza generale generale e nella maggior parte dei domini di conoscenza testati. Anche i maschi ottengono punteggi più alti rispetto alle femmine nella sottotest informativa di WAIS e WISC, con dimensioni di effetti da piccole a medie. In un confronto tra studenti universitari maschi e femmine in 19 domini di conoscenza accademica, i maschi avevano una maggiore conoscenza in 14 domini, specialmente in scienze fisiche e tecnologiche, ma anche in scienze umane e civiche. Un composito di conoscenza generale in tutti i 19 test ha mostrato un vantaggio maschile di medie dimensioni effetto. Uno studio condotto da studenti universitari in Irlanda del Nord ha rilevato che i maschi hanno ottenuto punteggi più elevati in termini di conoscenza generale rispetto alle donne, nonché in 12 dei 19 settori di conoscenza specifici. Le femmine hanno ottenuto punteggi moderatamente più alti dei maschi in medicina e in cucina. Gli autori di questo studio hanno suggerito che questo vantaggio maschile molto probabilmente riflette differenze di interessi piuttosto che differenze nell’abilità verbale o memoria. Risultati simili sono stati trovati in uno studio di studenti delle scuole superiori tedesche. I vantaggi maschili nella conoscenza generale non sono attribuibili alle differenze tra maschi e femmine nella capacità di ragionamento (cioè intelligenza fluida), status socio-economico o esposizione al contenuto del corso scolastico. Anche se i maschi sembrano avere una maggiore conoscenza generale, ci sono alcune prove che le femmine te

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top