cebnews.eu

Edmund Leach

Sir Edmund Ronald Leach (7 novembre 1910, 6 gennaio 1989) era un antropologo sociale britannico.

Leach nacque a Sidmouth, nel Devon, il più giovane di tre figli e il figlio di William Edmund Leach e Mildred Brierley. Suo padre era proprietario e direttore di una piantagione di zucchero nel nord dell’Argentina. Nel 1940 Leach sposò Celia Joyce, che allora era una pittrice e in seguito pubblicò poesie e due romanzi. Hanno avuto una figlia nel 1941 e un figlio nel 1946.

Leach è stato educato al Marlborough College e al Clare College di Cambridge, dove si è laureato con lode in ingegneria nel 1932. Dopo aver lasciato l’Università di Cambridge, Leach ha concluso un contratto di quattro anni nel 1933 con Butterfield e Swire in Cina, prestando servizio a Hong Kong , Shanghai, Chungking (ora Chongqing), Tsingtao (ora Qingdao) e Pechino (ora Pechino). Ha scoperto dopo la scadenza del suo contratto che non gli piaceva l’atmosfera aziendale e che non avrebbe mai più potuto sedersi su uno sgabello da ufficio. Intendeva tornare in Inghilterra attraverso la Russia sulla Transiberiana, ma il crescente tumulto politico in Russia lo convinse diversamente. Mentre era a Pechino, Leach ebbe un incontro casuale con Kilton Stewart, uno psichiatra, ex missionario mormone, e autore pubblicato che lo invitò in un viaggio nell’isola di Botel Tobago al largo della costa di Formosa. E così, mentre tornava a casa, Leach trascorse diversi mesi tra lo Yami di Botel Tobago, un’isola al largo della costa di Formosa. Qui ha preso appunti etnografici e specificamente concentrato i suoi sforzi sulla progettazione di imbarcazioni locali. Questo lavoro è sfociato in un articolo del 1937 sulla rivista antropologica Man. Tornò in Inghilterra e studiò antropologia sociale alla London School of Economics con Raymond Firth che lo presentò a Bronisław Malinowski. Era un membro attivo del famoso “seminario” di Malinowski. Nel 1938, Leach andò in Iraq (Kurdistan) per studiare i curdi, che portò all’organizzazione sociale ed economica dei curdi Rowanduz. Tuttavia, ha abbandonato questo viaggio a causa della crisi di Monaco. Ha scritto: “Ho un’enorme quantità di abilità in quasi tutto, eppure finora non ne ho fatto assolutamente uso … Mi sembra di essere un apparato mentale altamente organizzato per il quale nessun altro ha alcuna utilità” ( DNB 258). Nel 1939 stava per studiare le Colline di Kachin in Birmania, ma intervenne la seconda guerra mondiale. Leach si unì quindi all’esercito della Birmania, dall’autunno del 1939 all’estate del 1945, dove conseguì il grado di maggiore. Durante la sua permanenza in Birmania, Leach ha acquisito una conoscenza superiore della Birmania settentrionale e delle sue numerose tribù collinari. In particolare, è diventato molto familiare con il popolo Kachin, anche prestando servizio come comandante delle forze irregolari di Kachin. Ciò ha portato alla pubblicazione della “Terminologia della parentela di Jinghpaw: un esperimento nell’algebra etnografica” nel 1945. Dopo aver lasciato l’esercito nel 1946, è tornato alla London School of Economics per completare la sua tesi sotto la supervisione di Raymond Firth. Nella primavera del 1947 ha ricevuto un dottorato di ricerca. in antropologia. La sua dissertazione di 732 pagine era basata sul suo periodo in Birmania e intitolato Cambiamenti culturali, con particolare riferimento alle tribù collinari di Birmania e Assam. Più tardi nello stesso anno, su richiesta di Sir Charles Arden Clark, l’allora Governatore del Sarawak (allora sotto il dominio coloniale britannico) e un rinvio di Raymond Firth, il British Colonial Social Science Research Council invitò Leach a condurre una grande indagine sul locale popoli. Il risultante rapporto del 1948, Social Science Research in Sarawak (successivamente pubblicato nel 1950), è stato utilizzato come guida per molti studi antropologici successivi della regione. Oltre alla relazione, Leach ha prodotto cinque pubblicazioni aggiuntive da questo lavoro sul campo. Mentre tornava dal suo campo sul Borneo, Leach divenne un docente alla LSE. Nel 1951, Leach vinse il Curl Essay Prize per il suo saggio The Structural Implications of Matrilateral Cross-Cousin Marriage, che attingeva dai suoi vasti dati sul Kachin per fare importanti punti teorici relativi alla teoria della parentela. Nel 1953 divenne professore all’Università di Cambridge e promosse a Reader nel 1957. Insieme a sua moglie, Celia, Leach trascorse un anno dal 1960 al 1961 presso il Centro di studi avanzati di studi comportamentali a Palo Alto, in California. Qui incontrò Roman Jakobson, il linguista russo, divulgatore della linguistica strutturale saussuriana e una grande influenza sul pensiero teorico di Lévi-Strauss, che portò alla sua antropologia strutturale. Nel 1972 riceve una cattedra personale. Venne eletto consigliere del King’s College di Cambridge nel 1966 e si ritirò nel 1979; Presidente del Royal Anthropological Institute (1971-1975); Fellow della British Academy (dal 1972) e fu nominato cavaliere nel 1975.

Leach misurò il divario tra il funzionalismo strutturale britannico (esemplificato da Radcliffe-Brown e Malinowski) e lo strutturalismo francese (esemplificato da Lévi-Strauss). Nonostante fosse un interprete centrale del lavoro di Lévi-Strauss, producendo diversi lavori introduttivi sulla prospettiva teorica di Levi-Strauss, Leach si considerava “a cuore”

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top