cebnews.eu

New7Wonders of the World

New7Wonders of the World (2000-2007) è stata una campagna iniziata nel 2000 per scegliere Wonders of the World da una selezione di 200 monumenti esistenti. Il sondaggio di popolarità è stato condotto dal canadese-svizzero Bernard Weber e organizzato dalla New7Wonders Foundation con sede a Zurigo, in Svizzera, con i vincitori annunciati il ​​7 luglio 2007 a Lisbona. La New7Wonders Foundation ha affermato che oltre 100 milioni di voti sono stati trasmessi tramite Internet o per telefono. La votazione via Internet era limitata a un voto per sette monumenti per persona / identità, ma il voto multiplo era possibile per telefono. Quindi il sondaggio è stato considerato non scientifico. Secondo John Zogby, fondatore e attuale presidente / CEO di Utica, l’organizzazione di sondaggi di New York Zogby International, New7Wonders Foundation ha guidato “il più grande sondaggio mai registrato”. Il programma ha attirato una vasta gamma di reazioni ufficiali. Alcuni paesi hanno pubblicizzato il loro finalista e hanno cercato di ottenere più voti espressi, mentre altri hanno minimizzato o criticato il concorso. Dopo aver sostenuto la New7Wonders Foundation all’inizio della campagna fornendo consulenza sulla selezione dei candidati, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO), con il suo statuto che deve registrare tutti e dare lo stesso status ai siti del patrimonio mondiale, prende le distanze dall’impegno nel 2001 e di nuovo nel 2007. La Fondazione New7Wonders, istituita nel 2001, si è basata su donazioni private e sulla vendita di diritti di trasmissione e non ha ricevuto finanziamenti pubblici o denaro dei contribuenti. Dopo l’annuncio finale, New7Wonders ha dichiarato di non aver guadagnato nulla dall’esercizio e di aver recuperato a malapena il suo investimento. Sebbene N7W si descriva come un’organizzazione no-profit, la società dietro di essa, la New Open World Corporation (NOWC), è un’attività commerciale. Tutti i costi di licenza e sponsorizzazione sono pagati a NOWC. La fondazione ha gestito due programmi successivi: New7Wonders of Nature, oggetto del voto fino al 2011 e New7Wonders Cities, che si è concluso nel 2014.

La Grande Piramide di Giza, la più grande e la più antica delle tre piramidi della Necropoli di Giza in Egitto e l’unica sopravvissuta (e la più antica) delle Sette Meraviglie del Mondo Antico originali, ottenne lo status onorario.

Nel 2007 la New7Wonders Foundation ha stipulato un accordo con le Nazioni Unite in riconoscimento degli sforzi per promuovere gli Obiettivi di sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite. “Le Nazioni Unite hanno pubblicato sul suo sito web: Tuttavia, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO), in un comunicato stampa del 20 giugno 2007, ha ribadito che non ha alcun collegamento con “l’iniziativa privata”. Il comunicato stampa ha concluso:

In Brasile c’è stata una campagna Vote no Cristo (Vote for the Christ) che ha avuto il sostegno di compagnie private, ovvero gli operatori di telecomunicazioni che hanno smesso di accusare gli elettori di fare telefonate e messaggi SMS per votare. Inoltre, i principali sponsor aziendali, tra cui Banco Bradesco e Rede Globo, hanno speso milioni di real nel tentativo di far votare la statua tra i primi sette. Newsweek riporta che la campagna era così pervasiva che: secondo un articolo di Newsweek, circa 10 milioni di brasiliani avevano votato il concorso all’inizio di luglio. Questo numero è stimato in quanto la New7Wonders Foundation non ha mai rilasciato tali dettagli sulla campagna. Un messaggio aereo, con un’enorme scritta “4916 VOTARE PER CRISTO”, volò a Rio de Janeiro per un mese.

Un’intensa campagna condotta dal Ministero del commercio e del turismo peruviano in Perù ha avuto un grande impatto sui media e di conseguenza il popolo peruviano ha votato in modo massiccio per la sua meraviglia nazionale. L’annuncio delle nuove Meraviglie del Mondo ha generato grandi aspettative e l’elezione di Machu Picchu è stata celebrata a livello nazionale.

Il rappresentante cileno del Moais dell’isola di Pasqua, Alberto Hotus, ha detto che Weber gli ha consegnato una lettera in cui diceva che il Moais aveva terminato l’ottavo ed era moralmente una delle Nuove Sette Meraviglie. Hotus ha detto che è stato l’unico partecipante a ricevere tali scuse.

Una campagna per pubblicizzare il Taj Mahal in India raccolse velocità e raggiunse il culmine nel luglio 2007 con canali di notizie, stazioni radio e molte celebrità che chiedevano alla gente di votare per il Taj Mahal.

La regina Rania Al-Abdullah di Giordania si è unita alla campagna per sostenere Petra, il tesoro nazionale della Giordania.

C’era una campagna sui programmi di notizie per incoraggiare le persone a votare per Chichen Itzá.

Gli altri 13 finalisti, elencati in ordine alfabetico, erano:

* Una visualizzazione della mappa di New7Wonders of the World.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top