cebnews.eu

Stregoneria

Stregoneria o stregoneria significa in generale la pratica e la credenza nelle abilità e abilità magiche esercitate da praticanti e gruppi solitari. La stregoneria è un termine ampio che varia culturalmente e socialmente, e quindi può essere difficile da definire con precisione, e le ipotesi interculturali sul significato o sul significato del termine dovrebbero essere applicate con cautela. Spesso la stregoneria occupa un ruolo di divinizzazione religiosa o medicinale, ed è spesso presente all’interno di società e gruppi il cui quadro culturale include una visione del mondo magico.

Il concetto di stregoneria e la credenza nella sua esistenza sono persistiti nel corso della storia documentata. Sono stati presenti o centrali in varie epoche e in molte forme diverse tra culture e religioni in tutto il mondo, comprese culture “primitive” e “molto avanzate”, e continuano ad avere un ruolo importante in molte culture oggi. Scientificamente, l’esistenza di poteri magici e stregoneria è generalmente ritenuta priva di credibilità e di non essere supportata da test sperimentali di alta qualità, sebbene le pratiche e gli effetti della stregoneria individuale possano essere aperti alla spiegazione scientifica o spiegati attraverso il mentalismo e la psicologia. Storicamente, il concetto predominante di stregoneria nel mondo occidentale deriva dalle leggi dell’Antico Testamento contro la stregoneria, ed entrò nella corrente principale quando la credenza nella stregoneria ottenne l’approvazione della Chiesa nel periodo moderno. Propone un conflitto teosofico tra il bene e il male, dove la stregoneria era generalmente malvagia e spesso associata al culto del Diavolo e del Diavolo. Questo culminò in morti, torture e capri espiatori (incolpare la disgrazia umana), e molti anni di stregonerie su larga scala e cacce alle streghe, specialmente nell’Europa protestante, prima di cessare ampiamente durante l’età europea dell’Illuminismo. I punti di vista cristiani nel mondo moderno sono diversi e coprono la gamma di punti di vista da un’intensa credenza e opposizione (specialmente dai fondamentalisti cristiani) alla non credenza, e in alcune chiese persino l’approvazione. A partire dalla metà del XX secolo, la stregoneria – talvolta chiamata stregoneria contemporanea per distinguerla chiaramente dalle credenze più antiche – divenne il nome di una branca del paganesimo moderno. È praticato in particolare nella Wiccan e nelle moderne tradizioni di stregoneria, e non pratica più in segreto. La visione cristiana tradizionale occidentale è lontana dall’unica prospettiva sociale della stregoneria. Molte culture in tutto il mondo continuano ad avere pratiche diffuse e credenze culturali che sono liberamente tradotte in inglese come “stregoneria”, sebbene la traduzione inglese maschera una grandissima diversità nelle loro forme, credenze magiche, pratiche e posto nelle loro società. Durante l’era del colonialismo, molte culture in tutto il mondo furono esposte al moderno mondo occidentale attraverso il colonialismo, di solito accompagnato e spesso preceduto da un’intensa attività missionaria cristiana (vedi “cristianizzazione”). Le convinzioni legate alla stregoneria e alla magia in queste culture sono state a volte influenzate dai concetti occidentali prevalenti. Caccia alle streghe, capro espiatorio e uccisione o fuga di sospette streghe avviene ancora nell’era moderna, con uccisioni sia di vittime per le loro parti del corpo apparentemente magiche, sia di sospetti praticanti di stregoneria. Il sospetto della medicina moderna a causa delle convinzioni sulla malattia dovuta alla stregoneria continua anche in molti paesi fino ad oggi, con tragiche conseguenze per la salute. Le malattie da virus HIV / AIDS ed Ebola sono due esempi di epidemie di malattie infettive spesso letali le cui cure mediche e il loro contenimento sono stati gravemente ostacolati dalle credenze regionali nella stregoneria. Altre gravi condizioni mediche il cui trattamento è ostacolato in questo modo comprendono la tubercolosi, la lebbra, l’epilessia e l’ulcera di Buruli batterica grave comune. L’assistenza sanitaria pubblica richiede spesso un notevole lavoro educativo legato all’epidemologia e alle moderne conoscenze sanitarie in molte parti del mondo in cui prevale la credenza nella stregoneria, per incoraggiare misure e trattamenti sanitari preventivi efficaci, per ridurre la responsabilità, l’evitamento e la stigmatizzazione della vittima e per prevenire l’uccisione di persone e pericolo di specie animali per parti del corpo che credono di trasmettere abilità magiche.

La parola “strega” è di origine incerta. Ci sono numerose etimologie da cui potrebbe derivare. Una credenza popolare è che è “imparentato con le parole inglesi wit, wise, wisdom [radice germanica * weit-, * wait-, * wit-; radice indoeuropea * weid-, * woid-, * wid-], “così” mestiere dei saggi “. Un altro è del vecchio inglese wiccecræft, un composto di “wicce” (“strega”) e “cræft” (“mestiere”). Nella terminologia antropologica, le streghe differiscono dagli stregoni in quanto non usano strumenti fisici o azioni per maledire; il loro maleficio è percepito come estraneo a qualche intangibile qualità interiore, e uno può non essere consapevole di essere una strega, o può essere stato convinto della sua natura dal suggerimento degli altri. Questa definizione è stata pioneristica in uno studio sulle credenze magiche dell’Africa centrale di E. E. Evans-Pritchard, che ha ammonito

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top