cebnews.eu

AFO-A-Kom

L’Afo-A-Kom è una scultura in legno, il principale simbolo del popolo Kom della regione nord-occidentale del Camerun. Nel 1966 fu rubato dal complesso reale di Kom. Sette anni dopo è stato riconosciuto in una galleria d’arte degli Stati Uniti e, dopo qualche controversia, è stato restituito al popolo Kom. L’Afo-A-Kom, che significa la cosa di Kom (anche Mbang in lingua Kom) è una scultura stilizzata in legno da 62,5 pollici di un uomo in piedi, coronato e con in mano uno scettro, dietro uno sgabello appoggiato su tre teste di bufalo intagliate. Il nucleo è il legno di iroko. La sua faccia è rivestita di rame e gran parte del corpo è ricoperta da perline rossastre e blu. (Vedi il link di Arthemis qui sotto per una foto online.) Il Foyn / Fon (capo) si prende cura della statua e simboleggia “l’autorità reale e la promessa di una successione continua”. L’intagliatore di questa statua è sconosciuto, ma si ipotizza che Afo-A-Kom sia stato scolpito dal secondo leader tradizionale (Foyn) del popolo Kom negli anni ’20. Nel 1966, l’Afo-A-Kom fu rubato dal suo bosco sacro a Laikom (la sede del popolo Kom, dove risiede il Foyn) da uno dei principi, poi venduto a un intermediario che successivamente lo vendette a un mercante d’arte chi l’ha portato negli Stati Uniti d’America. Le persone Kom credono che l’Afo-A-Kom possiede poteri mistici e che poco dopo è arrivato negli Stati Uniti ha iniziato a turbare i suoi nuovi proprietari distruggendo tutto ciò che lo circonda. Il suo nuovo proprietario lo prese e lo gettò in mare ma solo per tornare a casa e vedere l’Afo-A-Kom. Lo portò in una galleria d’arte di New York dove lo vendette per circa 15 milioni di CFA. Mentre è stato riconosciuto, il collezionista d’arte americano Warren M. Robbins ha lanciato un allarme. Ha raccolto fondi insieme ad altri americani e qualche élite di Kom negli Stati Uniti per acquistare la statua rubata dalla galleria d’arte di Manhattan per meno di $ 30.000. Tornando alla figura, Robbins è stato accolto dal fon del popolo Kom Nsom Ngwe e dal presidente del Camerun Ahmadou Ahidjo, tra gli altri dignitari. Durante il ricevimento della statua a Yaounde, Ahidjo suggerì a Fon Nsom Ngwe che Mbang fosse custodito nel Museo Nazionale di Yaounde, ma il Fon rispose che se il Presidente poteva fornire abbastanza spazio a Yaounde per andare a portare il popolo Kom a stare con lui lì, poi accetterebbe la proposta del presidente. Vedendo che Kom e Afo-A-Kom erano inseparabili, il presidente rese possibile per la statua essere riportata alla sua residenza abituale a Laikom. Tuttavia, è stato brevemente esposto all’ufficio del turismo di Yaounde e successivamente trasportato via aerea a Bamenda. Fu poi trasferito da una delegazione dei dignitari della regione a Fundong, dove fu restituito al popolo Kom. Ora è nel palazzo Laikom dove viene esposto ogni anno per i Kom.

* Abang Njuosi (a cura di) (2008) Kom Folktales. Vol. 1

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top