cebnews.eu

Avunculate

L’avuncolare, a volte chiamato avuncolismo o avuncolarismo, è un’istituzione sociale in cui esiste una relazione speciale tra uno zio e i figli delle sue sorelle. Questa relazione può essere formale o informale, a seconda della società. La ricerca antropologica in anticipo si è concentrata sull’associazione tra la discendenza avicola e matrilineare, mentre la ricerca successiva si è ampliata per considerare l’ipotesi nella società generale.

Il termine avuncolare viene dal latino, lo zio materno. L’Oxford English Dictionary del 1989 definisce “avunculate” come segue:

Una società avuncolare è quella in cui una coppia sposata vive tradizionalmente con il fratello maggiore della madre dell’uomo, il più delle volte nelle società matrilineari. Il termine antropologico “residenza abituale” si riferisce a questa convenzione, che è stata identificata in circa il 4% delle società mondiali. Questo schema si verifica in genere quando un uomo ottiene il suo stato, il suo ruolo di lavoro oi suoi privilegi dal parente maschio matrilineare più anziano. Quando il figlio di una donna vive vicino a suo fratello, è in grado di imparare più facilmente come deve comportarsi nel ruolo matrilineare che ha ereditato.

Secondo la legge kazaka, i pronuncianti potrebbero prendere qualcosa dai parenti della madre fino a tre volte. Nel passato kirghiso, un nipote, in occasione di un banchetto a suo zio o nonno materno, poteva prendere qualsiasi cavallo dalla loro mandria o qualche prelibatezza. Negli Stati Uniti sud-occidentali, la tribù Apache pratica una forma di questo, dove lo zio è responsabile dell’insegnamento ai bambini dei valori sociali e del comportamento corretto mentre l’ereditarietà e l’ascendenza sono calcolati solo attraverso la famiglia della madre. Le influenze dei giorni moderni hanno in qualche modo, ma non completamente cancellato questa tradizione. Le Chamorros delle Isole Marianne e il Taíno delle Isole Turks e Caicos sono esempi di società che hanno praticato la residenza per via avuncolare.

La ricerca sull’avuncolare all’inizio del XX secolo si concentrava sull’associazione tra società avicole e patrilineari / matrilineari. Franz Boas ha categorizzato vari arrangiamenti basati sul luogo di residenza nel 1922. Henri Alexandre Juno ha affermato che l’avocato nelle Tsonga indicava che la società era stata in precedenza matrilineare. Alfred Radcliffe-Brown ha identificato le Tsonga (BaThonga) del Mozambico, i Tongani del Pacifico e il Nama della Namibia come società avventate già nel 1924. Ha anche ampliato il concetto per incorporare altre relazioni familiari. La ricerca successiva ha superato il problema del matrilinealismo. Claude Lévi-Strauss incorpora l’avuncolato nel suo “atomo di parentela”. Jan N. Bremmer argomentava sulla base di un’indagine condotta sui popoli indoeuropei secondo cui il principio di istruzione è spiegato al di fuori della famiglia (estesa) e non indica il matrilinealismo.

Nella terminologia storica (non antropologica), un matrimonio avulso è il matrimonio di un uomo con la figlia di sua sorella (non esplicitamente vietato dagli elenchi in Levitico 18). Nella maggior parte delle culture con costumi abituali nel senso usato dagli antropologi, un tale matrimonio violerebbe i tabù dell’incesto che governano le relazioni tra membri della stessa stirpe matrilineare.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top