cebnews.eu

Comunicazione interculturale

La comunicazione interculturale è una disciplina che studia la comunicazione tra diverse culture e gruppi sociali, o in che modo la cultura influisce sulla comunicazione. È usato per descrivere l’ampia gamma di processi e problemi di comunicazione che appaiono naturalmente all’interno di un’organizzazione o di un contesto sociale composto da individui di diversa provenienza religiosa, sociale, etnica e educativa. La comunicazione interculturale è talvolta usata come sinonimo di comunicazione interculturale. In questo senso cerca di capire come le persone provenienti da diversi paesi e culture agiscono, comunicano e percepiscono il mondo che li circonda. Molte persone nella comunicazione commerciale interculturale sostengono che la cultura determina come gli individui codificano i messaggi, quale mezzo scelgono per trasmetterli e il modo in cui i messaggi vengono interpretati. Per quanto riguarda la comunicazione interculturale propria, studia situazioni in cui persone di diversa estrazione culturale interagiscono. Oltre alla lingua, la comunicazione interculturale si concentra sugli attributi sociali, sui modelli di pensiero e sulle culture di diversi gruppi di persone. Comprende anche la comprensione delle diverse culture, lingue e costumi di persone di altri paesi. La comunicazione interculturale svolge un ruolo nelle scienze sociali come antropologia, studi culturali, linguistica, psicologia e studi di comunicazione. La comunicazione interculturale è anche indicata come la base per le imprese internazionali. Ci sono diversi fornitori di servizi interculturali in giro che possono aiutare nello sviluppo delle capacità di comunicazione interculturale. La ricerca è una parte importante dello sviluppo delle capacità di comunicazione interculturale. Identità e cultura sono anche studiate nell’ambito della comunicazione per analizzare come la globalizzazione influenza modi di pensare, credenze, valori e identità, all’interno e tra ambienti culturali. Gli studiosi di comunicazione interculturale si avvicinano alla teoria con una prospettiva dinamica e non credono che la cultura possa essere misurata, né che le culture condividano attributi universali. Gli studiosi riconoscono che la cultura e la comunicazione cambiano insieme ai cambiamenti e alle teorie della società e dovrebbero considerare il costante cambiamento e le sfumature della società. Lo studio della comunicazione interculturale richiede una comprensione interculturale, che è definita come una capacità di comprendere e valutare le differenze culturali. La lingua è ed è l’esempio di una componente culturale importante legata alla comprensione interculturale. La comunicazione interculturale è in un certo senso l ‘”interazione con i parlanti di altre lingue a parità di condizioni e nel rispetto delle loro identità” (Byram, Gribkova e Starkey, 2002).

La comunicazione commerciale interculturale è molto utile per costruire l’intelligenza culturale attraverso il coaching e la formazione in materia di gestione e facilitazione della comunicazione interculturale, negoziazione interculturale, risoluzione dei conflitti multiculturali, servizio clienti, comunicazione aziendale e organizzativa. La comprensione interculturale non è solo per gli stranieri in arrivo. La comprensione interculturale inizia con i responsabili del progetto e raggiunge quelli che forniscono il servizio o il contenuto. La capacità di comunicare, negoziare e lavorare efficacemente con persone di altre culture è vitale per gli affari internazionali.

Punti importanti da considerare:

Esiste una connessione tra i tratti della personalità di una persona e la capacità di adattarsi all’ambiente del paese ospite, compresa la capacità di comunicare all’interno di quell’ambiente. Due tratti chiave della personalità sono l’apertura e la resilienza. L’apertura include tratti come la tolleranza per l’ambiguità, l’estroverso e l’apertura mentale. La resilienza include avere un locus interno di controllo, persistenza, tolleranza per ambiguità e intraprendenza. Questi fattori, combinati con l’identità culturale e razziale della persona e il livello di preparazione al cambiamento, comprendono il potenziale di adattamento di quella persona.

Esistono concettualizzazioni comuni di attributi che definiscono culture collettivistiche e individualistiche. Operazionalizzare le percezioni delle identità culturali funziona sottintendendo che le culture sono statiche e omogenee, quando in realtà le culture all’interno delle nazioni sono multietniche e gli individui mostrano un’elevata variazione nel modo in cui le differenze culturali sono interiorizzate ed espresse.

La globalizzazione gioca un ruolo centrale nella teorizzazione di comunicazioni di massa, media e studi di comunicazione culturale. Gli studiosi di comunicazione interculturale sottolineano che la globalizzazione è emersa dalla crescente diversità delle culture in tutto il mondo e prospera con la rimozione delle barriere culturali. La nozione di nazionalità, o la costruzione dello spazio nazionale, è intesa per emergere dialetticamente attraverso la comunicazione e la globalizzazione. Il modello Intercultural Praxis di Kathryn Sorrells, PH.D ci mostra come navigare attraverso le complessità delle differenze culturali e le differenze di potere. Questo modello ti aiuterà a capire chi sei come individuo e come puoi comunicare meglio con gli altri

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top