cebnews.eu

Modelli organizzativi scolastici

I modelli organizzativi scolastici sono metodi per strutturare curriculum, funzioni e strutture per scuole, college e università. L’organizzazione dell’insegnamento e dell’apprendimento è stata strutturata da quando sono state create le prime istituzioni educative. Con una maggiore specializzazione e competenza in un particolare campo di conoscenza e un gruppo di individui che la pensano allo stesso modo, gli istruttori si sono raggruppati in gruppi specializzati, scuole e infine dipartimenti all’interno di istituzioni più grandi. Questa struttura si diffuse rapidamente durante il 19 ° e il 20 ° secolo con scuole modello di fabbrica e il loro metodo di “catena di montaggio” di curriculum standardizzato e metodi didattici. A partire dal progressivo movimento educativo nella prima metà del XX secolo, e di nuovo con tendenze simili nel tardo XX e all’inizio del XXI secolo, si svilupparono modelli alternativi strutturati verso un apprendimento più profondo, una maggiore ritenzione e le abilità del 21 ° secolo. I modelli organizzativi delle scuole rientrano in diverse categorie principali, tra cui: dipartimentale, integrativo, basato su progetti, accademia, piccole comunità di apprendimento e scuola all’interno della scuola.

Il modello dipartimentale è un’organizzazione in cui i dipartimenti e le facoltà di diverse discipline accademiche sono separati e distinti. Ogni dipartimento (ad es. Matematica, scienze umane, scienze) può anche avere il proprio capo (o manager o preside) responsabile di diversi aspetti del dipartimento. Gli educatori di quel dipartimento possono riferire a quel capo che a sua volta riferisce ad un’amministrazione di livello superiore, come una scuola o un college in un’università, o direttamente all’amministrazione principale, come il preside o il capo di una scuola. Le istituzioni educative che utilizzano il modello dipartimentale spesso forniscono un’educazione tradizionale. Si tratta di una forma tradizionale di organizzazione con un’enfasi sulle forme e le organizzazioni di classe tradizionale che è stato il modello dominante di organizzazione di scuole superiori, secondarie, università e università dalla fine del XIX secolo agli inizi del XX. Ciò si riflette nella progettazione di strutture educative con edifici di facoltà separati in un campus, o in un’ala o un gruppo di classi standard o laboratori in una scuola superiore (ad esempio laboratori scientifici, negozi professionali). * Edificio scolastico del master – scuola tradizionale

Il modello integrativo è un’organizzazione interdisciplinare che combina, piuttosto che separare, materie, facoltà e discipline accademiche. Una struttura dipartimentale può essere presente per ogni campo o disciplina, ma l’organizzazione fisica delle strutture educative può collocare classi o laboratori in gruppi, ad esempio in una zona definita, ala o piccola comunità di apprendimento. Ad esempio, ogni gruppo può contenere classi co-locate con diversi istruttori che si occupano di matematica, inglese e scienze sociali vicino a un laboratorio di scienze, Makerspace o negozio professionale. Gli spazi di supporto per gli istruttori, come gli uffici o le sale di lavoro, e per gli studenti, come le sale per seminari e gli spazi di lavoro comuni, possono anche essere situati direttamente adiacenti o nelle vicinanze. * Schema del modello integrativo, DesignShare P.131.

Il modello di apprendimento basato sul progetto è un modello che supporta gli studenti “imparare facendo”. Può essere o non essere completamente interdisciplinare nella sua organizzazione dei soggetti. A differenza delle tradizionali lezioni basate sull’insegnamento guidato dagli insegnanti, gli studenti spesso devono organizzare il proprio lavoro e gestire il proprio tempo in una classe basata su progetti, con particolare attenzione alla collaborazione degli studenti e al lavoro pratico. Comporta ricerca indipendente, esperienze del mondo reale, opportunità e requisiti per gli studenti per presentare e difendere il loro apprendimento, esercitarsi e provare. I progetti degli studenti sono al centro del loro apprendimento. Ciò si riflette nella progettazione di strutture educative che appaiono simili al modello integrativo, ma con una de-enfasi su spazi didattici tradizionali come aule e laboratori, e una maggiore enfasi sugli spazi di collaborazione degli studenti e aree di lavoro, come studio individuale e seminari di gruppo stanze e spazi di lavoro come Makerspace e stanze con stampa e produzione 2D o 3D. Il design è centrato sullo studente, il che significa sostenere il lavoro del progetto, non principalmente la comodità degli insegnanti (ad esempio le aule). Un noto esempio di questo modello è High Tech High. * [http://www.designshare.com/images/chap6_designing_new_learning_environments.pdf Modello di apprendimento basato su progetto: diagramma di piano, P. 139 e P. 141]

Il modello Academy è un’organizzazione che include temi specifici o raggruppamenti organizzativi basati sui voti all’interno di una singola istituzione. Questi sono a volte indicati come “Career Academies” o “Career Pathways”. La scuola può essere organizzata secondo modelli largamente dipartimentali o integrati, con corsi specifici orientati al tema o al focus di ogni accademia fornita all’interno di ogni accademia e gli studenti devono essere iscritti e seguendo il corso di studio prescritto dall’accademia mentre seguono corsi in diversi dipartimenti. In alternativa, la scuola può essere organizzata con ogni acad

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top