cebnews.eu

Vanua

La parola banua o vanua – che significa “terra”, “casa” o “villaggio” – si trova in diverse lingue austronesiane. Deriva dalla forma ricostruita proto-austronesiana * banua. La parola ha un significato particolare in diversi paesi.

Kapampangan Nella lingua Kapampangan, banwa o banua significa “cielo” o “anno”. Visayan Nella lingua di Hiligaynon Visayan, banwa significa “popolo”, “nazione” o “paese”. ; Tagalog Nella lingua tagalog / filippina, una parola simile bansa significa anche “paese”, “nazione” o “paese”.

; Malese In lingua malese (sia malese malese che lingua indonesiana), benua significa terra o continente. La parola “terra” in queste lingue e nelle lingue austronesiane vicine è tanah o tana. Ad esempio, in Tana Toraja, Tana Tidung o Tanö Niha. ; Banjar Nella lingua di Banjar, banua significa “villaggio” o “patria”. ; Buginese Nella lingua Buginese, banua significa “villaggio”, “paese”, “terra” o “patria”. ; Toraja Nella lingua della Toraja, banua significa “casa”. ; Minahasa In tutte le lingue Minahasan, wanua significa “villaggio”, “paese” o “terra”. La parola Kawanua significa terra del popolo Minahasan. ; Dayak In Iban (usato dai Dayak), menua significa “luogo”, “paese”, “terra” o “patria”. In molte altre lingue Dayak, la parola ha la forma binua.

Nelle lingue oceaniche della Melanesia, la radice * banua è a volte diventata vanua.

In Vanuatu, vanua significa anche “terra”, “isola” o “casa”. Il nome di Vanua’aku Pati significa letteralmente “La festa della mia terra”. Da qui anche il nome di Vanuatu stesso, e il toponimo Vanua Lava (letteralmente “grande isola” in lingua Mota).

In Fijian e nelle isole Figi, vanua è un concetto essenziale della cultura e della società indigena delle Fiji. È generalmente tradotto in inglese come “terra”, ma vanua come concetto racchiude un certo numero di significati interconnessi. Quando parlano in inglese, i fijiani possono usare la parola vanua piuttosto che un equivalente inglese impreciso. Secondo l’accademica figiana Asesela Ravuvu, una traduzione corretta sarebbe “terra, persone e costume”. Vanua significa “l’area terrestre con cui ci si identifica”, ma anche: “” il popolo, le sue tradizioni e costumi, credenze e valori, e le varie altre istituzioni stabilite per raggiungere armonia, solidarietà e prosperità all’interno di un particolare contesto. […] Fornisce un senso di identità e appartenenza. […] Il vanua […] è un’estensione del concetto di sé. “” Una persona indigena del Fijian viene così definita attraverso il suo o la sua terra; i concetti di personalità e proprietà terriera sono considerati inseparabili. Questo vale anche per le altre popolazioni indigene dell’Oceania, come gli aborigeni australiani (vedi: Dreaming) e la Nuova Zelanda Maori (vedi: iwi). Una vanua è anche una confederazione di diversi yavusa (“clan” stabiliti attraverso la discendenza da un antenato comune). Un vanua in questo senso è associato alla sua proprietà di un’area di vanua nel senso di “terra”; i vari significati di vanua sono, anche qui, correlati. La parola vanua si trova nei nomi dei luoghi Vanua Levu e Vanua Balavu. La proprietà della terra indigena è una questione chiave nella politica dei fijisti nazionali conservatori e indigeni. Diversi partiti di destra, essenzialmente indigeni, si riferiscono a vanua nel loro nome:

; Māori In lingua Maori, quandoua significa patria o nazione. I Māori si chiamano Tāngata whenua, o popolo della terra. ; Tongan In Tongan, fonua significa terra o paese. ; Altre lingue polinesiane Altrove, la forma della parola è generalmente fenua.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top